Il 1° maggio Radici è in Piazza Capellini a Manarola!

In questi mesi è proseguito come sempre il silenzioso lavoro dell’associazione Radici per il mulino di Pié de Campu, per il quale stiamo progettando i prossimi interventi conservativi.

Sabato 1° maggio, a partire dalle ore 10.00, l’associazione Radici sarà presente con un punto informativo in Piazza Capellini a Manarola per informare i soci dell’attività svolta e iniziare la campagna di tesseramento soci  2021, che ci permette ogni anno di più di portare avanti le svariate attività dell’associazione.

Invitiamo tutti i soci e chiunque volesse conoscere i progetti dell’associazione o contribuire rinnovando la tessera a venirci a trovare in Piazza Capellini a Manarola a partire dalle ore 10.00.

Vincolo architettonico per il mulino di Pié de Campu: obiettivo raggiunto!

L’associazione radici è lieta di comunicare che con Decreto 82/045 TUT del 21 luglio 2020, il mulino è stato sottoposto a tutela del Ministero per i beni e le attività culturali che lo ha dichiarato di interesse culturale particolarmente importante ai sensi dell’art. 10 comma 3 lettera a) e c. 4, lett. l) del D. Lgs. 22 gennaio 2004 n. 42 e s.m.i.

Il decreto è corredato da apposita relazione a cura della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria che evidenzia due “elementi che contribuiscono a determinare un rilevante profilo di interesse”:

  1. La piena leggibilità nel complesso attuale dei processi e delle pratiche produttive che vi avevano luogo: tutti gli elementi più rilevanti descritti dalle fonti orali sono ancora presenti nel mulino […]; l’ubicazione di tali elementi è rimasta sostanzialmente invariata rispetto a quanto descritto dalle fonti orali” risalenti al periodo di attività del mulino.
  2. Degli almeno sette mulini attivi fino a metà Novecento, quello di Pié di Campo è oggi l’unico in buono stato di conservazione

La relazione fornisce ulteriori motivazioni al progetto portato avanti dall’associazione radici nella sua conclusione, dove, a proposito del Mulino di Pié de Campu, afferma che “la sua perdita, dunque, impoverirebbe fortemente il patrimonio etnoantropologico di Manarola e, più in generale, delle Cinque Terre, e contribuirebbe alla disgregazione della memoria storica di queste zone.”

Anche se è soltanto il primo passo del percorso di valorizzazione del Mulino di Pié de Campu, si tratta comunque di un importante risultato conseguito da radici, che sin dalla sua fondazione si è sempre impegnata per la tutela di questo patrimonio manarolese. 

Assemblea dei soci dell’associazione radici

L’associazione culturale radici invita i propri associati all’Assemblea dei soci 2020

prima convocazione: sabato 3 ottobre – ore 15.00
seconda convocazione:domenica 4 ottobre – ore 16.00
Oratorio di Manarola

 L’Ordine del giorno è il seguente

  • approvazione rendiconto 2019
  • approvazione nuovo statuto
  • elezione consiglio direttivo

I documenti relativi all’assemblea sono consultabili qui.

Si ricorda che per partecipare è necessario versare la quota associativa 2020 di 10€.
Chi non avesse ancora saldato la quota 2020, potrà farlo presso il Bar Aristide e il Bar Enrica, direttamente alla riunione oppure effettuando un bonifico bancario al conto corrente dell’Associazione al seguente IBAN: IT39O0623049821000046598510

Per informazioni, scrivere all’indirizzo info@associazioneradici.com

L’evento sarà organizzato con le misure di distanziamento previste dalla normativa. È obbligatorio l’uso della mascherina.

Superiponti – Percorso fotografico attraverso i ponti di Manarola

Quest’anno l’associazione culturale radici ha scelto di ripercorrere la storia del paese attraverso una sua peculiarità che il progresso ha cancellato: i ponti.

Sorta lungo le sponde del canale Groppo, fino a non molti anni fa, la stretta via principale si intrecciava con il corso del canale fino a raggiungerne la foce.

Di pari passo con lo sviluppo del paese, ai ponti pubblici si sono via via aggiunti numerosi ponti a servizio delle attività artigianali e delle case. Una meraviglia che nel tempo ha ispirato numerosi pittori ma che era indissolubilmente legata all’economia isolata e di sussistenza che ha caratterizzato il borgo fino all’epoca moderna.

Dalla ricerca di spazi e di una nuova vita meno faticosa è scaturito un graduale processo di copertura, che ebbe inizio a valle negli anni ’50 e che lentamente ha risalito il corso del torrente per congiungersi alla fine degli anni ’70 con la nuova strada carrozzabile.

Il percorso fotografico proposto ripercorre alcuni decenni e fino alle varie fasi di costruzione della copertura attraverso immagini di archivio e di famiglia.

Scansionando i codici QR presenti lungo il percorso, i visitatori potranno osservare sul proprio dispositivo fotografie e quadri che immortalano gli antichi scorci del paese e le attività che li caratterizzavano: dalle vendemmie, al lavaggio dei panni, dal trasporto con le mule alla gioia dei grandi eventi di famiglia.

Al termine del percorso, sul piazzale della chiesa, nell’Oratorio, è possibile visitare la mostra fotografica Su per i ponti.

Sabato 1 agosto: Apertura del mulino e spettacolo teatrale con Antonella Questa

L’associazione Manarola Eventi organizza sabato 1° agosto sul Piazzale della Chiesa di Manarola il reading teatrale e la presentazione del libro “Questa sono io” dell’attrice, regista e scrittrice Antonella Questa.

Il libro contiene le opere “Vecchia sarai tu!”, scritta insieme a Francesco Brandi, e “Svergognata”, due testi che raccontano l’animo, il corpo e la vita delle donne in due circostanze differenti, ma reali o potenziali, con un piglio umoristico e amaro.

Prima dello spettacolo, dalle ore 18:00 alle 21:30, sarà inoltre possibile visitare il mulino di Pié de Campu.

ManaeArte si è conclusa, grazie a tutti gli artisti!

Si è conclusa domenica 26 luglio l’edizione 2020 di Manaèarte dopo una settimana di intensa partecipazione di compaesani e turisti. Vogliamo quindi ringraziare tutti gli artisti che anche quest’anno ci hanno permesso di organizzare questa collettiva di artisti locali con una piccola rassegna fotografica delle opere esposte. 

Vi diamo quindi appuntamento al prossimo anno, per l’edizione 2021!

Grazie a tutti per la partecipazione!

Dal 18 al 26 luglio apre i battenti ManaeArte!

L’associazione culturale radici è lieta di invitarvi a visitare Manaèarte, la mostra collettiva degli artisti manarolesi che aprirà i battenti sabato 18 luglio alle ore 18.00 presso l’oratorio di Manarola, di fronte alla chiesa. 

In occasione dell’inaugurazione di sabato 18 sarà possibile visitare il Mulino di Pié de Campu, eccezionalmente aperto dalle 18 alle 20.

La mostra sarà aperta tutti i giorni fino a domenica 26 luglio dalle ore 16.00 alle ore 19.00

Per informazioni, potete contattare l’associazione culturale radici all’indirizzo info@associazioneradici.com

L’associazione radici incontra le strutture ricettive

Finalmente la stagione è ripartita, anche se non a pieno ritmo. 

Per questo motivo, l’associazione radici vuole dar seguito all’incontro con gli operatori turistici svoltosi lo scorso febbraio e organizza un nuovo incontro con le strutture ricettive per valutare insieme le possibilità di collaborazione per lo svolgimento delle visite del mulino di Pié de Campu. 

Viste le comuni difficoltà, riteniamo infatti che il mulino possa essere un fattore positivo per arricchire l’esperienza dei nostri ospiti e l’incontro può essere un’occasione per valutarne insieme le opportunità. 

Invitiamo quindi tutti gli operatori di Manarola martedì 7 luglio alle ore 11.30 presso il mulino di Pié de Campu. 

A presto!

Percorso sui ponti di Manarola, partecipa anche tu!

Per molti secoli i ponti che attraversavano il “canale” sono stati il segno distintivo dell’abitato di Manarola. Luoghi di attività pubbliche o private, punti d’incontro nella vita di tutti i giorni come nei grandi eventi civili e religiosi, bellezza immortalata da pittori e fotografi, i ponti del paese rischiano di essere dimenticati e, insieme a loro, anche le tante memorie che li vedono protagonisti.

L’idea dell’estate 2020 è quella di creare un evento culturale di comunità che si snodi per alcune settimane lungo l’intera via principale del paese che, risalendo il corso del canale, culminerà in una mostra di fotografie e altro materiale sul tema ospitata nell’Oratorio. In prossimità dei ponti, saranno installati piccoli pannelli informativi con la storia e le immagini dei ponti, arricchiti da contenuti multimediali.

Ma per rendere unico l’evento anche per chi li ricorda, abbiamo pensato di coinvolgere i compaesani per creare una mostra collettiva che vada al di là delle semplici nozioni storiche, e che racconti veramente la vita del paese prima dell’arrivo della strada. Vorremmo accompagnare le nozioni storiche con la narrazione di piccoli o grandi eventi, abitudini di vita, immagini di famiglia o che immortalano lo scorrere della vita nel paese, ricordi personali e aneddoti tramandati dai “vecchi”, valorizzandoli nel modo più rispettoso possibile.

Invitiamo quindi a condividere con noi fotografie, immagini, ricordi, aneddoti o racconti relativi a uno o più ponti del paese inviandoli all’indirizzo info@associazioneradici.com entro il 31 luglio 2020. Le fotografie saranno utilizzate esclusivamente nelle settimane dell’evento. La mostra si terrà a inizio settembre.
Ringraziamo tutti per la collaborazione!

Associazione radici apre le iscrizioni per il 2020!

Nel 2019 ci avete dimostrato numerosi il vostro interesse e sostegno nei confronti dell’associazione, in particolare per quanto riguarda la ristrutturazione del mulino di Pié de Campu.

Ad aprile la Soprintendenza ha inviato alla commissione giudicante la Proposta di dichiarazione di interesse culturale per il nostro mulino, delle cui conclusioni andiamo orgogliosi:

“Il Mulino costituisce una testimonianza rilevante e ormai unica di questo tipo di complessi […] nel contesto in esame: la sua perdita, dunque, impoverirebbe fortemente il patrimonio etnoantropologico diManarola e, più in generale, delle Cinque Terre, e contribuirebbe alla disgregazione della memoria storica di  queste zone”.

Una volta dichiarato l’interesse culturale, sarà quindi necessario procedere ai lavori di ristrutturazione. Il nostro obiettivo per il 2020 è richiedere i permessi di ristrutturazione, per cui serviranno in totale circa 7.000 €.

Purtroppo, quest’anno gli enti locali non sono in grado di contribuire e prevediamo quindi di dedicare allo scopo le nostre attuali risorse e di raccogliere contributi attraverso le attività di autofinanziamento.

Ogni socio può fare la differenza e aiutarci a raggiungere questo primo importante obiettivo.

Per questo motivo, la campagna tesseramenti 2020 è fondamentale per poter portare avanti il progetto di ristrutturazione del Mulino e le attività culturali estive.

            Sarà possibile iscriversi o rinnovare la tessera presso:

Bar Aristide – Bar Enrica – A Pié de Campu

           oppure con Bonifico: IBAN IT39O0623049821000046598510

                                    Associazione Culturale Radici

                  Quota di iscrizione anno 2020: 10 Euro

                 Per saperne di più: info@associazioneradici.com